Boheme di Leoncavallo

Bohème di Leoncavallo
 
 
 
 Lunghezza   cm. 24
 Apertura      cm.  45
 Stecche       28 + 2
 
 
 
Italia 1899
 
 
Ventaglio dipinto a tempera su carta di riso.
 
Sono rappresentati i personaggi dell'opera di Ruggero Leoncavallo la Bohème, meno nota dell'omonimo lavoro di Puccini, fu rappresentata per la prima volta al Teatro La Fenice di Venezia il 6 maggio 1897.
Achille Beltrame le ha dedicato una grande immagine ne L' Illustrazione Italiana  n.21 del 23 Maggio 1897, l' abito di Mimi rappresentato sul ventaglio è molto simile a quello disegnato dal Beltrame.
Si noti che i personaggi principali non sono Mimì e Rodolfo,  bensì Musetta e Marcello.
La terza figura femminile (chiamata nuovamente Mimì) è, in realtà, Eufemia; un errore del pittore che evidentemente non conosceva la trama dell'opera.
 
Le stecche di importazione orientale sono in legno di bambù laccate di bianco sulle guardie.
Le ricerche sul disegnatore che si firma GAP non hanno ancora dato esiti soddisfacenti. 
"I dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio" Leonardo Da Vinci
© I Miei Ventagli - Privacy