L' Assemblee des Notables

Lunghezza   cm. 28
Apertura      cm. 51
Stecche       14 + 2
 
 Francia 1787
 Pagina doppia in carta stampata ed acquerellata.
Stecche in legno.
 
La scena rappresenta il Re Luigi XVI al centro seduto sul trono e con scettro nella mano destra. Alla destra del Re un personaggio laico in piedi ( Charles Alexandre de Calonne ?) e due prelati;
 Alla sinistra in piedi un personaggio togato e due altri personaggi in abito di corte, sormontati dalla scritta:
 l' ASSEMBLEE DES NOTABLES commence'e le 22 Fevrier 1787.
Una Ronde joeuse  incornicia  la scena.
 
 
 
Note storiche da Wikipedia:
“Mentre in Inghilterra come in America si verificavano tutte queste rivoluzionarie trasformazioni in Francia esisteva un'opposizione generalizzata contro le regole economiche e sociali che favorivano i gruppi privilegiati. Lo Stato francese si trovava in una grave crisi finanziaria, in parte dovuta all'appoggio economico inviato dal governo alle 13 colonie inglesi d'America durante la guerra d'indipendenza.
Durante i regni di Luigi XV e Luigi XVI, diversi ministri, inclusi Anne Robert Turgot e Jacques Necker, cercarono senza riuscirvi di modificare il sistema impositivo e convertirlo in un sistema più giusto ed uniforme. Tali iniziative incontrarono una forte opposizione da parte della nobiltà, che si considerava garante nella lotta contro il dispotismo. Questi ministri furono così costretti a rinunciare al loro mandato ed il 3 novembre 1783 il re nominò Charles Alexandre de Calonne ministro delle finanze.
 Nel 1786, Calonne apprese con stupore di non poter più ottenere prestiti sui quali si era basata per buona parte la sua economia. Capì che la bancarotta si sarebbe potuta evitare solo tassando in modo equo tutte le classi sociali. Presentò al re la sua idea, venendo però aspramente criticato dalla nobiltà e il clero: era chiaro che l'eguaglianza in fatto di tasse avrebbe poi sicuramente portato all'eguaglianza civile. Luigi XVI ancora attaccato allo status quo come lo aveva sempre conosciuto esitò a varare questa e altre riforme che sarebbero state discusse all'Assemblea dei Notabili. L'Assemblea si sarebbe tenuta a Versailles, ma venne rinviata a causa della morte di Vergennes. Il re, che in quei giorni avrebbe avuto bisogno di lui, lo pianse amaramente. L'Assemblée des notables si oppose immediatamente alle proposte di Calonne.
 Il Re vedendo che Calonne non riusciva a gestire la situazione, il 1º maggio 1787 lo sostituì con il suo principale critico, il presidente dell'assemblea dei notabili e leader dell'opposizione, Étienne-Charles de Loménie de Brienne, arcivescovo di Tolosa.
"I dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio" Leonardo Da Vinci
© I Miei Ventagli - Privacy