il sonno dell'amata


Lunghezza   cm. 28
Apertura      cm. 49,5
Stecche        20 + 2
 
 
 
 
1760  Francia 
 
 
Tipica scena “pastorale”, che verrà ripresa una ventina di anni dopo per seguire la predilezione della regina Maria Antonietta per la semplicità e serenità della vita in campagna.
 
Tra due quinte di verde una fanciulla dorme appoggiata ad una gabbia che potrebbe contenere una colomba bianca, mentre un giovane suonatore di zampogna abbigliato semplicemente la veglia. In alto volteggia un “amorino” che regge la “face d'amore”.
La scena dipinta a gouache su carta, è databile al 1760 – 1765 per alcuni piccoli particolari degli abiti.
 Le due figure femminili hanno una sorta di girocollo di tessuto. Questa moda fu probabilmente lanciata dalla marchesa de Pompadour, ritratta mirabilmente da Boucher tra il 1759 ed il 1764, anno della sua morte a soli 42 anni.
 Gli angoli morti della pagina sono decorati a rocaille.  
 
Le stecche sono di madreperla, scolpite ed ageminate in oro ed argento.
La piccola scena centrale rappresenta una giovane donna (Venere) incoronata di fiori da un putto, ed inginocchiato davanti a lei un guerriero (Marte). Anche quest'ultima figura femminile presenta un ornamento al collo.
 
"I dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio" Leonardo Da Vinci
© I Miei Ventagli - Privacy